Prova Blog

Pesto alla Genovese con Parmigiano Reggiano

Il pesto alla genovese è una ricetta tipica della Liguria.
Il pesto viene utilizzato come condimento per i primi piatti ed è ottimo con la pasta, gli gnocchi e le lasagne. Tuttavia essendo molto versatile può essere abbinato anche con secondi piatti di carne ed è l’ideale per insaporire zuppe o minestroni.

Esistono diverse versioni di questa ricetta, ma quella originale prevede l’utilizzo di 7 ingredienti: basilico, aglio, pinoli, Parmigiano Reggiano, Pecorino sardo, olio EVO e sale.

Tempo di preparazione 25 minuti
Porzioni 4 persone

Gli ingredienti

50 g di basilico a foglia piccola
1 spicchio di aglio
1 pizzico di sale grosso
30 g di

Parmigiano Reggiano 36 – 37 mesi
15 g di Pecorino sardo
10 g di pinoli
50 ml di olio extravergine di oliva

Preparazione

Per fare il vero Pesto alla Genovese occorre un mortaio di marmo e un pestello in legno.
Molti usano anche il frullatore per mixare gli ingredienti più velocemente, ma è preferibile pestare gli ingredienti uno alla volta.

Per iniziare lava le foglie di basilico in acqua fredda e mettile ad asciugare su un canovaccio.
Nel frattempo pela l’aglio e inizia a pestarlo nel mortaio con un pizzico di sale grosso fino a raggiungere la consistenza di una crema. A questo punto unisci i pinoli e continua a pestare il composto.

Dopo aver amalgamato il tutto, aggiungi le foglioline di basilico poco per volta e continua a pestarle con un movimento rotatorio.
Ti consigliamo di muovere il pestello con un movimento prolungato e deciso, ma sempre rotatorio. In questo modo straccerai dolcemente le foglie di basilico sulle pareti del mortaio, conservando tutto il profumo del basilico.

Quando il basilico è ben frantumato, aggiungi i formaggi e ricomincia a pestare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Infine aggiungi l’olio extravergine d’oliva e lavora ancora il composto fino ad ottenere una crema densa.

Consigli

Per gustare al meglio il pesto prova il sapore deciso del Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi.

Ti consigliamo di lavorare il basilico a temperatura ambiente e nel minor tempo possibile per evitare l’ossidazione.

Nel caso in cui il pesto lavorato fosse troppo denso, puoi aggiungere un cucchiaio di acqua e stemperarlo un po’.

Ricorda che si deve sentire la presenza di tutti gli ingredienti, ma nessuno deve prevalere.

Ecco la ricetta tradizionale del Pesto alla Genovese!

Hai già provato il Parmigiano Reggiano DOP del Caseificio Razionale Novese?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Newsletter

Resta aggiornato sulle novità del Caseificio Bio Reggiani!

FAQ

Hai domande? Consulta le nostre Frequently Asked Questions.

Contattaci

È possibile contattarci via email in qualunque momento: ti risponderemo al più presto.

Spedizioni

Consegne a domicilio veloci e sicure con GLS.

Carrello
Torna su